08

Maggio

Zanzanù. Le ragioni della Riviera

di Giovanni Florio

29 maggio 1610, Duomo di Salò: uno sparo, il fumo e il podestà Bernardino Ganassoni a terra, agonizzante. Le antiche rivalità che funestano la Riviera hanno raggiunto il loro apice. La resa dei conti è vicina. Giovan Battista Loredan, provveditore e capitano di Salò, è preso dal panico: come evitare il peggio? E soprattutto, come evitare che vengano scoperte le sue inquietanti responsabilità in quell’omicidio? Bisogna depistare le indagini, attribuire l’omicidio a qualcun altro. A qualcuno che non possa difendersi. Bisogna addossare la colpa a Zanzanù, l’imprendibile bandito del Lago! Costruito su false testimonianze, il teorema accusatorio ha retto fino ad oggi.Ma è arrivato il momento di metterlo in discussione.

con: Giuseppe Balduino, Giovanni Florio, Alessandro “Max” Lazzari, Umberto Peroni, Claudia Schiavoi e Cristian Zorzi

Testo e regia di Giovanni Florio a partire dagli studi del Prof. Claudio Povolo
Manipolazioni audio a cura di Riccardo Fontana
Luci: Paolo Meneghello

Scrivono di noi

ORA NEI TEATRI

COMPAGNIA

Dieci anni sul palco.
E abbiamo ancora tante storie da raccontare.

CALENDARIO

Dove saremo e dove siamo stati.
Scopri la replica più vicina a te.

CONTATTI

Chiamaci, scrivici, cliccaci.
Oppure, vieni a trovarci!