30

Aprile

Paolo e Orgiano

di Giovanni Florio

Dagli archivi della Serenissima riemerge una cupa vicenda seicentesca. Soprusi, violenze e matrimoni impediti: possibile che la vicenda criminale del nobile Paolo Orgiano abbia ispirato Alessandro Manzoni? E’ forse questo l’ “antico manoscritto” che avrebbe ispirato “I promessi sposi”? Così sembra suggerirci la storia di Vincenzo e di sua moglie Fiore, giovane contadina insidiata da Paolo e dai suoi bravi…

Sullo sfondo di quel ramo dei Colli Berici che volge a meridione, si dipanano intrighi, rapimenti e duelli, in un allestimento attento al costume e alla lingua dell’ epoca.

Disponibile anche in versione itinerante / site specific

con: Giuseppe Balduino, Gianluca Beltrando, Giovanni Florio, Alessandro “Max” Lazzari, Umberto Peroni, Lorenza Rizzato, Claudia Schiavoi, Cristian Zorzi

e con la voce: Piergiorgio Piccoli

Testo e regia: Giovanni Florio a partire dagli studi del Prof. Claudio Povolo

Manipolazioni audio a cura di Riccardo Fontana

Luci: Paolo Meneghello

Scrivono di noi

ORA NEI TEATRI

COMPAGNIA

Dieci anni sul palco.
E abbiamo ancora tante storie da raccontare.

CALENDARIO

Dove saremo e dove siamo stati.
Scopri la replica più vicina a te.

CONTATTI

Chiamaci, scrivici, cliccaci.
Oppure, vieni a trovarci!