Spettacolo - La via dell’ armi. Storie di banditi, di monti e di lago
La via dell’ armi. Storie di banditi, di monti e di lago





con

Giovanni Florio e Umberto Peroni


Testo e regia di
Giovanni Florio a partire dagli studi del Prof. Claudio Povolo








Nel 1618, il pittore Giovanni Andrea Bertanza realizza un maestoso ex voto per il santuario di Monte Castello di Tignale (Bs). In esso rappresenta la feroce battaglia che solo l’anno prima aveva portato alla morte del bandito Giovanni Beatrice, detto Zanzanù.  
A quasi 400 anni di distanza L’Archibugio Compagnia Teatrale riprende in una avvincente lezione-spettacolo il racconto di quell’evento svelando quei particolari inquietanti che il pittore scelse di non raccontare.